Novità

Maddalena Barazzutti ha spento 101 candeline
26 Aprile 2017

Maddalena Barazzutti ha spento 101 candeline

Sono 101 le candeline che Maddalena Barazzutti ha spento oggi a La Quiete. Alla festa organizzata per lei erano presenti gli altri ospiti della Asp, gli assistenti e i volontari, i parenti, il consiglio di amministrazione de La Quiete e anche il sindaco Furio Honsell: torta, festoni e brindisi con l’immancabile accompagnamento musicale della fisarmonica dal vivo.

Maddalena è nata il 26 aprile 1916 a Chiusaforte e vive da 4 anni nella residenza Lodi de La Quiete dopo il trasferimento dalla casa albergo I Faggi. Non sì è mai sposata e non ha avuto figli ed è l’ultima in vita di sei sorelle che hanno tutte vissute a lungo arrivando a spegnere oltre 90 candeline.

La vita di Maddalena è stata ricca di passioni, di viaggi e di interessi e forse per questo è ancora in salute, lucida e sempre sorridente. Come hanno raccontato i nipoti presenti oggi alla festa, ha sempre aiutato le altre sorelle nei momenti di difficoltà, durante la guerra e ha lavorato nella pasticceria di una di loro che si trovava a Resiutta. Ha viaggiato in Europa e anche negli Stati Uniti e ha da sempre un grande amore per la montagna e per la bicicletta tanto che da sempre ama guardare in televisione il Giro d’Italia.

Il sindaco Honsell, arrivato in via S. Agostino con un bel mazzo di fiori per la festeggiata, le ha portato gli auguri di tutta la città: “per me è un piacere partecipare a questi compleanni sia come persona sia come primo cittadino – ha commentato – ogni volta incontro persone che hanno tanto da dire e da raccontare e che vivono qui in serenità. Merito di famigliari e amici che le amano, ma anche de La Quiete e di tutte le persone che qui lavorano con impegno e dedizione, compresi i volontari”. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. ACCETTO